Notizie Locali


Cronaca

Nascondeva un cellulare nell’ano, nei guai detenuto del carcere minorile Malaspina

Di Redazione |

La polizia penitenziaria minorile ha trovato un cellulare nascosto nelle parti intime di un detenuto del carcere minorile Malapsina a Palermo. Lo dice Gioacchino Veneziano, segretario generale della Uilpa polizia penitenziaria Sicilia. «Il cellulare dice – è stato recuperato con non poche difficoltà poiché il detenuto maggiorenne, all’attivo uno spessore criminale molto elevato, tra cui il tentato omicidio, lo spaccio di droga, e atti turbativi contro l’ordine e la sicurezza degli istituti penitenziari, l’aveva celato nell’ano, e quindi la scoperta, ha fatto cessare la possibilità di comunicare, per fini ovviamente criminali». (ANSA).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA