Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

“Delivery” di marijuana e cocaina a Castellammare del Golfo: venti arresti

Tre persone con l’aiuto di complici e parenti, avrebbero organizzato un sistema di consegne a domicilio di droga acquistata a Partinico e nel quartiere Zen di Palermo

Di Redazione

I carabinieri di Trapani, coadiuvati dai colleghi dell’Arma di Palermo, e dallo squadrone eliportato «Cacciatori Sicilia» hanno dato esecuzione, in diversi Comuni, all’ordinanza cautelare emessa dal gip di Trapani, su richiesta della Procura, nei confronti di venti persone (di età compresa tra i 22 e i 56 anni) accusati di reati in materia di sostanze stupefacenti. Uno degli indagati è accusato anche di estorsione ai danni di un cittadino castellammarese.

Pubblicità

Le indagini condotte dai carabinieri di Castellammare del Golfo, riguardano il periodo da marzo a giugno 2020, e sono cominciate dalle dichiarazioni della moglie di un consumatore di cocaina che ha indicato i nomi dei presunti pusher. Secondo gli investigatori a Castellammare del Golfo tre persone con l’aiuto di complici e parenti, avrebbero organizzato un sistema di «delivery» di marijuana e cocaina, acquistate a Partinico e nel quartiere Zen di Palermo. L’indagato per estorsione si sarebbe fatto consegnare 500 euro da un suo conoscente con la minaccia di divulgare un video con contenuti sessuali che lo ritraeva.

Nel corso delle indagini sono stati sequestrati 1.400 euro in contanti, 80 grammi di cocaina e 28 di marijuana. Otto persone - tra cui i figli di un esponente della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo, detenuto - sono stati sottoposti alla custodia cautelare in carcere, 7 agli arresti domiciliari e 5 all’obbligo di dimora nel Comune di Castellammare del Golfo. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA