Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

«Sequestrò migranti sulla Open Arms», riprende il processo a Salvini

Udienza in tribunale per l'ex ministro dell'Interno accusato di sequestro di persona e abuso d'ufficio

Di Redazione

 Il leader della Lega, Matteo Salvini, insieme all’avvocato Giulia Bongiorno, è arrivato all’aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo per l’udienza del processo Open Arms, la nave della Ong spagnola che nell’agosto 2019 rimase per giorni in attesa del permesso di far sbarcare i migranti dopo aver salvato 147 persone nel Mediterraneo. Salvini, allora ministro dell’Interno, è imputato per sequestro di persona e rifiuto d’atti d’ufficio. 

Pubblicità

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA