Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Agrigentino con 1,260 kg di cocaina pura arrestato agli imbarcaderi di Messina

La droga, che sul mercato avrebbe fruttato 120mila euro, è stata individuata grazie anche al fiuto dei cani Dia e Ghimly

Di Redazione

I finanzieri del comando provinciale di Messina, nel corso dell’ultima operazione di controllo svolta nei giorni scorsi agli imbarcaderi cittadini, hanno sequestrato 1,260 kg di cocaina e arrestato una persona che trasportava la sostanza stupefacente nella propria auto, di rientro in Sicilia. La vettura, con manovre repentine ha tentato di guadagnare con fretta l’uscita dall’area portuale e questo comportamento ha insospettito i finanzieri spingendoli ad approfondire il controllo, anche grazie al “fiuto” dei cani antidroga Dia e Ghimly, due giovani pastori tedeschi in forza alla squadra cinofili del Gruppo di Messina. 

Pubblicità

In un involucro di cellophane, sigillato con nastro da imballaggio cosparso di una sostanza profumata, nascosto nel vano sottostante il sedile posteriore del mezzo, è stato trovato un panetto di cocaina del peso di 1,260 kg. Il corriere della droga, un uomo di origine agrigentina, è stato arrestato in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e posto a disposizione della competente Procura della Repubblica di Messina. Secondo i finanzieri, la cocaina sequestrata, da un elevato grado di purezza, avrebbe consentito il confezionamento di circa tremila dosi, la cui vendita al dettaglio avrebbe potuto fruttare guadagni per oltre 120.000 euro. 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: