Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Agrigento, scontri dopo Akragas Pro Favara: cinque arresti e due agenti feriti

Il match di Coppa Italia ha visto gli ultras agrigentini aggredire le forze dell'ordine. Caccia anche agli altri esagitati

Di Redazione

 Sono stati arrestati i cinque agrigentini - hanno dai 18 anni a 30 anni - che, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno lanciato sassi e bottiglie contro i poliziotti che erano, in servizio di ordine pubblico, allo stadio Esseneto dove si è giocata la gara andata di primo turno, fra Akragas e Pro Favara, di Coppa Italia di Eccellenza. Secondo l’accusa, facevano parte di un gruppo che ha intonato cori oltraggiosi e minacciosi nei confronti dei poliziotti. Poi è partita la sassaiola e il lancio di bottiglie di vetro. Colpiti due poliziotti: un commissario capo un assistente capo Ezio D’Ambra. Sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento per ferite e traumi giudicati guaribili in una settimana circa. Ai cinque arrestati sono state contestate le ipotesi di reato di resistenza, violenza, minaccia a pubblico ufficiale, ma anche lesioni personali e lancio di materiali pericolosi in occasione di manifestazioni sportive. Gli indagati sono stati posti ai domiciliari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: