Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Diedero fuoco ad anziano in casa: condanna confermata in Cassazione

Giuseppe Scarso, venne aggredito e ucciso nella sua abitazione, uno dei due responsabili, Marco Gennaro, dovrà scontare 16 anni, pena definitiva 

Di Redazione

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni di reclusione per Marco Gennaro, 24 anni, accusato dell’omicidio di Giuseppe Scarso, l'81nne ucciso nell’ottobre del 2016 a Siracusa. L’anziano, secondo quanto ricostruito dalla Procura, era stato aggredito nella sua abitazione, al ronco II di via Grottasanta, a Siracusa, da Gennaro e dall’amico Andrea Tranchina. I due giovani, dopo essere entrati nella casa, avrebbero cosparso di liquido infiammabile il corpo del pensionato per poi dargli fuoco. L’81enne venne trasferito all’ospedale Cannizzaro di Catania, ma dopo alcune settimane morì. Gennaro ha sostenuto che ad appiccare le fiamme sarebbe stato il suo amico, che in appello è stato condannato a 17 anni di carcere. Gennaro era stato condannato dal Gup a 10 anni di reclusione, ma la Corte d’Appello di Catania aveva riformulato la condanna a 16 anni. (ANSA). 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: