Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Autopsia sulla 18enne morta dopo una festa a Fiumefreddo, martedì l'incarico

Secondo i genitori, Chiara La Spina non avrebbe avuto le necessarie cure dalla guardia medica di Mascali

Di Redazione

La magistratura di Catania, dopo avere preteso il trasferimento della salma della giovane fiumefreddese, Chiara La Spina, deceduta martedì notte, ha comunicato alla famiglia e allo studio dell’avvocato Claudio Fiume che martedì sarà nominato il perito del Tribunale per l’esame necrologico della giovane donna morta in circostanze misteriose. 

Pubblicità

Chiara La Spina, 18 anni, è morta martedì scorso dopo essersi sentita male alla festa di un’amica a Fiumefreddo di Sicilia (Catania). La procura ha aperto una inchiesta e ha ordinato l’autopsia dopo l'esposto dei genitori secondo cui la vittima non avrebbe avuto le necessarie cure dalla guardia medica di Mascali.

 

 

Mentre era alla festa la giovane ha chiamato il padre, dicendo di non stare bene; il genitore l’ha accompagnata alla guardia medica e avrebbe detto ai sanitari che sua figlia soffriva di una crisi respiratoria a causa di allergie. I medici avrebbero prescritto una dose di tranquillante. E’ stato inutile anche il tentativo di trasferire la giovane con l’ambulanza all’ospedale di Acireale.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA