Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Bambino morto per la porta del campo di calcio in testa: sequestrata la struttura sportiva

Accertamenti dei carabinieri sono in corso per risalire a chi spetta la manutenzione del campo

Di Redazione

I Carabinieri hanno sequestrato il campetto comunale parco di Sofia a Carini, nel Palermitano, dove ieri è morto un 12enne dopo che gli è caduta in testa la porta del piccolo impianto sportivo mentre stava giocando con alcuni coetanei. Fino a tarda sera militari dell’Arma hanno eseguito controlli e indagini per cercare di ricostruire la vicenda e le sue cause. Sono stati verificati gli ancoraggi delle porte che non sarebbero apparsi del tutto sicuri. Accertamenti sono in corso per risalire a chi spetta la manutenzione del campo, l'agibilità del campo e il controllo della struttura. Le indagini sono coordinate dalla Procura che, dopo l’ispezione sul corpo del bambino da parte del medico legale, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA