Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Botte alla compagna "rea" di andare in palestra: 57enne arrestato a Misterbianco

I carabinieri sono stati allertati dalla donna che ha denunciato di aver subito violenze e abusi per tanto tempo

Di Redazione

I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato un 57enne del posto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Nel primo pomeriggio i militari sono intervenuti nel quartiere Montepalma a seguito di una richiesta di aiuto, pervenuta al 112 Numero Unico di Emergenza, da parte di una donna che riferiva di un’aggressione fisica da parte del compagno. Arrivati tempestivamente nell'abitazione indicata, i carabinieri hanno trovato la donna, una 38enne catanese ancora in strada con il volto gonfio, insanguinato ed una ferita al naso. La donna ha raccontato ai militari che a causa di una violenta lite avvenuta poco prima con il compagno 57enne, questi, nonostante la presenza del figlio minore, l’avrebbe prima schiaffeggiata e poi le avrebbe lanciato contro il telefono cellulare colpendola al naso. 

Pubblicità

Ai militari la malcapitata ha raccontato che non era la prima volta che subiva le reazioni violente e gli abusi del compagno anche per futili motivi, cui seguivano regolarmente aggressioni fisiche: nello specifico, quella mattina avevano avuto una discussione perché l’uomo si lamentava del fatto che lei frequentasse una palestra. Per le lesioni riportate la donna ha necessitato di cure mediche e, trasportata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni per “frattura delle ossa proprie del naso lato destro minimamente scomposta”. Il 57enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto dai carabinieri agli arresti domiciliari presso un’altra abitazione ove tutt’ora permane all’esito dell’udienza di convalida. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: