Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Botte alla ex fidanzata e alla propria madre che la difende: arrestato

A chiedere aiuto ai carabinieri è stata proprio la madre del 28enne che era già stato denunciato dalla ex nel 2019

Di Redazione

Ha colpito la sua ex fidanzata con schiaffi e pugni, poi ha aggredito la propria madre che era scesa in strada per difendere la giovane e anche i carabinieri intervenuti avvertiti dopo una telefonata al 112. E l’accusa contestata da militari dell’Arma del comando provinciale di Catania a un 28enne di Scordia arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, atti persecutori e maltrattamenti in famiglia.

Pubblicità

A chiedere aiuto ai carabinieri era stata la madre del 28enne che era intervenuta in soccorso dell'ex fidanzata del figlio, che ha picchiato entrambe. Quando sono arrivati ​​i carabinieri l'uomo ha cercato di continuare a colpirle. I militari hanno raccolto la testimonianza delle due vittime apprendendo che la ragazza, dopo un rapporto con il fidanzato durato due anni, aveva interrotto la relazione a causa delle sue intemperanze e della sua dedizione all’alcol che lo rendeva ulteriormente violento nei suoi confronti e, che, nonostante lo avesse già denunciato nel novembre del 2019, continuava ad esercitare un insistente stalkeraggio nei suoi confronti costringendola a non uscire da casa, nonché inviandole SMS per convincerla a riprendere la loro relazione sentimentale perché altrimenti "le avrebbe bruciato l’automobile o picchiato i componenti della sua famiglia". Il 28enne dopo l'arresto è stato condotto in carcere. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: