Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Busta con lettera di minacce per sindacalista penitenziario

La segreteria regionale della Fp Cgil "respinge il vile gesto" ed esprime "piena solidarietà al dirigente". 

Di Redazione

 Una busta chiusa contenente minacce è stata recapitata presso l’abitazione di un sindacalista delle Cgil ennese, responsabile provinciale della polizia penitenziaria. La segreteria regionale della Fp Cgil "respinge il vile gesto" ed esprime «piena solidarietà al dirigente. Un grave e inaccettabile tentativo di intimidazione che certamente inquieta ma non ci fa retrocedere di un solo millimetro». 
 «Questo pesante avvertimento al nostro dirigente sindacale - affermano il Segretario Generale, Gaetano Agliozzo, e il Coordinatore regionale Fp Cgil Polizia penitenziaria, Alfio Giurato - sono un preoccupante campanello dall’arme, un forte segnale di tensione sociale. Respingiamo ogni tipo di violenza, anche quella a scopo intimidatorio, e ribadiamo l’impegno costante di tutta la Fp Cgil Polizia penitenziaria - proseguono - nel continuare a difendere il lavoro e i legittimi interessi dei lavoratori in ogni vertenza, come già fatto, con coraggio e responsabilità, dalla segreteria di Enna, sicuri che l’autorità giudiziaria non risparmierà energie per fare luce sulla vicenda». 

Pubblicità

«Dal canto nostro - concludono Agliozzo e Giurato - continueremo a tutelare e rappresentare con vigore e convinzione le ragioni del lavoro, promuovendo e sostenendo soluzioni costruttive atte al miglioramento della vita professionale di tutto il personale del comparto sicurezza e funzioni centrali». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: