Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Cade in un pozzo artesiano mentre ballava e muore, tragica festa di compleanno ad Erice

Di Redazione

Una festa d compleanno si è trasformata in tragedia ad a Erice, nel Trapanese,  quando si è rotta una lastra che copriva un pozzo artesiano profondo 25 metri e il festeggiato, che compiva 40 anni ci è finito dentro, morendo. La vittima è Antonio Andreani, un imprenditore di Molfetta, che aveva deciso di affittare una villetta rurale ad Erice per fare festa in Sicilia con amici stretti e familiari.

Pubblicità

L’incidente mortale è avvenuto poco dopo la mezzanotte, in contrada Pegno, dove il quarantenne aveva preso in affitto la villetta. Andreani stava ballando davanti agli amici e si trovava prosio sulla copertura del pozzo quando la struttura che lo copriva ha ceduto e l'uomo ci è caduto dentro precipitando per circa  25 metri. In fondo al pozzo c'era dell'acqua, circa 5 metri.

 Vigili del fuoco e carabinieri hanno recuperato il corpo di Andreani solo intorno alle 4 del mattino, dopo l’arrivo da Palermo dei vigili del fuoco del gruppo speleologico fluviale. Andreani aveva una profonda ferita alla testa, è quindi probabile che abbia battuto la testa mentre precipitava sulle pareti del pozzo.

La salma adesso si trova alla camera mortuaria di Marsala per l'autopsia disposta dalla Procura di Trapani. I carabinieri stanno conducendo le indagini e ascoltando i presenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto e capire se ci sono responsabilità, se si è trattato di una fatalità o se la copertura del pozzo non era adatta e se il pericolo era stato segnalato.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA