Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Cadono in Abruzzo con ultraleggero decollato da Calatabiano: feriti gravi

Gli occupanti sono due sessantenni di nazionalità tedesca

Di Redazione

 Sono due persone di nazionalità tedesca sessantenni gli occupanti dell'ultraleggero precipitato sull'avio superficie di Corropoli nel primo pomeriggio di oggi. I due sono stati ricoverati con due mezzi dell'elisoccorso del 118 di Pescara e L'Aquila negli ospedali «Santo Spirito» di Pescara e «Mazzini» di Teramo in gravi condizioni. Le forze dell'ordine sono al lavoro per istituire le cause dell'incidente.

Pubblicità

Come appurato successivamente l'incidente è accaduto a Brenta di Corropoli, dove a causa di problemi tecnici emersi durante la fase di decollo e non di atterraggio come emerso nell'imminenza dei fatti, dall'aviosuperficie «Avio Club Val Vibrata», l'aereo è precipitato al suolo. I vigili del fuoco, giunti sul posto con un'autopompa e un fuoristrada con modulo antincendio, hanno operato per liberare le due persone di origine tedesca rimasti incastrati a bordo dell'aereo. Il velivolo, un biposto UL/FK 14 B Polaris, è andato distrutto ma, fortunatamente, non ha preso fuoco. I due occupanti hanno riportato e traumi. A seguito di ulteriori informazioni acquisite è emerso che l'ultraleggero era decollato intorno alle 11 di stamattina dall'aviosuperficie di Calatabiano a Catania e si trovava in fase di atterraggio presso l'aviosuperfice di Corropoli, in Abruzzo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: