Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Caldo e incendi, un'altra giornata da bollino rosso su tutta la Sicilia

L'Isola nella morsa dell'afa, con le alte temperature sale anche l’emergenza incendi

Di Redazione

Ancora allerta rossa oggi, mercoledì 11 agosto, in Sicilia per il rischio incendi e ondate di calore. La Protezione Civile ieri ha emesso un avviso con bollino rosso per tutta l'isola e temperature percepite che toccheranno i 42/43 gradi. 

Pubblicità

Il bollino rosso viene utilizzato nel bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute per contrassegnare i centri urbani dove si registra il massimo livello di rischio caldo per tutta la popolazione, non solo quindi solo per le fasce più deboli come malati e anziani come invece indica il bollino arancione. Quest’ultimo è stato iper esempio assegnato a Catania dal ministero, mentre Palermo è da bollino rosso. Ma sarà tutta la Sicilia a soffrirre la canicola.

A determinare quest’ondata di caldo è un anticiclone subtropicale africano che si è instaurato al centro del Mediterraneo e che nelle aree interne dell'Isola  potrebbe tradursi in temperature percepite fino a 47-48 gradi.

 Non ci sono però solo le temperature a tratti eccezionali a rendere questa fiammata africana forse la più intensa della stagione, ma c'è anche la durata visto che almeno fino a Ferragosto non si intravedono segnali di cambiamento. Nello scenario più probabile delineato dagli esperti questa ondata di caldo è destinata a durare a lungo e potrebbe proseguire anche per alcuni giorni dopo Ferragosto.

 

 

Per difendersi dal caldo il ministero ribadisce alcune fondamentali regole: evitare di esporsi al caldo o al sole dalle 11 alle 18; non frequentare zone particolarmente trafficate, in particolare per le persone più fragili; uscire nelle ore più fresche, mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone e evitando l’attività fisica all’aperto nelle ore più calde. Poi attenzione alla conservazione dei farmaci, bere abbondantemente, evitando bevande troppo fredde e quelle alcoliche. Importante poi seguire un’alimentazione leggera, preferendo la pasta e il pesce alla carne, evitando i cibi elaborati e piccanti. Quanto all’abbigliamento, il ministero della Salute suggerisce di indossare indumenti chiari, leggeri, in fibre naturali (es. cotone, lino), riparandosi la testa con un cappello leggero di colore chiaro e utilizzando occhiali da sole. 

 

L'emergenza incendi

Con il caldo sale anche l’emergenza incendi, con le fiamme che in Sicilia ieri sono tornate a colpire le Madonie, ma non solo. Proprio oggi il ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli sarà a Palermo con il viceministro dello sviluppo economico, Alessandra Todde per mostrare la vicinanza dello Stato alle zone colpite dai roghi.

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA