Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Campi di Padel abusivi in circolo a Catania: scatta il sequestro

I poliziotti del Commissariato di Borgo Ognina hanno riscontrato delle irregolarità nella struttura che si trova nell'area a nord della città. Indagato il presidente di un'associazione sportiva

Di Redazione

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà il presidente di un’associazione sportiva di padel, che si trova nell’area a nord di Catania, per il reato di abusivismo edilizio. I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina, hanno operato con la collaborazione di personale della Polizia Scientifica: nel corso di un servizio congiunto con il personale dell’Ufficio Urbanistico e Gestione del territorio del Comune di Catania, è emerso che l’area su cui insistevano i campi di padel era sprovvista dei necessari titoli abilitativi e del relativo progetto redatto da un tecnico abilitato. 

Pubblicità

In quell’area, infatti, dalla documentazione acquisita, avrebbero dovuto esserci soltanto dei campi di calcio. Infatti, per la realizzazione dei campi di padel, così come confermato anche dalla più recente giurisprudenza, trattandosi di strutture composte da carpenteria metallica e lastre di vetro ancorate su cordoli di cemento, è necessario il preventivo rilascio del titolo abilitativo del permesso di costruire. Inoltre, sempre all’interno del circolo, è stata riscontrata la presenza di un muro alto circa 6 metri costruito con semplici blocchi di cemento, privo anch’esso di titolo abilitativo, che avrebbe potuto costituire un serio e concreto pericolo per i giocatori in caso di cedimento, non rispettando la vigente normativa in materia di sicurezza. Per le violazioni penali riscontrate, il circolo è stato sottoposto a sequestro penale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA