Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, polizia ferma scooter con a bordo padre, madre e figlia neonata (senza casco) e la folla del quartiere accorre per "difenderli"

Arrestato un pregiudicato di 34 anni. Almeno 50 persone, richiamate dalla donna, hanno tentato di farlo fuggire

Di Redazione

Viaggiava a San Cristoforo su uno scooter con la compagna e con la figlia neonata. E quando i poliziotti lo hanno fermato, lui ha aggredito gli agenti, mentre la donna ha chiamato in auto il quartiere riuscendo a radunare una cinquantina di persone che hanno cercato di “difendere” l’energumeno dando anche calci all’auto della Polizia. Alla fine è sgato necessario chiamare i rinforzi per riportare tutto alla calma.

Pubblicità

Protagonista in negativo un pregiudicato di 34 anni che è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Tutto è accaduto in una strada nel cuore del rione San Cristoforo quando i poliziotti hanno visto transitare a velocità sostenuta uno scooter a bordo del quale c’era una coppia con la propria figlioletta neonata, tutti e tre privi del casco. A quel punto gli agenti hanno deciso di fermare il conducente che però nonostante venisse invitato a scendere dalla moto ha tentato di fuggire accelerando. Gli agenti lo hanno stesso bloccato e a quel punto ha cominciato a minacciare e spintonare uno degli agenti e ingaggiando una colluttazione con entrambi, mentre la compagna ha tentato di ostacolare l’operato dei poliziotti richiamando l’attenzione degli abitanti del quartiere. Sul posto sono giunte altre volanti che hanno dovuto fronteggiare una folla di circa cinquanta persone, che, oltre ad offendere ed insultare la polizia, hanno preso a calci l’autovettura di servizio dove nel frattempo era stato condotto il pregiudicato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: