Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, in aeroporto bloccano partenza del padre: donna reagisce contro addetto scalo

L'uomo, una persona disabile accompagnata dalla figlia, una donna tunisina, era sprovvisto dei documenti necessari. L'addetto dell'aeroporto è rimasto leggermente ferito

Di Redazione

Un addetto dell’aeroporto di Catania è rimasto ferito lievemente alla fronte a causa della reazione di rabbia di una donna tunisina che accompagnava il padre disabile che doveva imbarcarsi su un volo per la Tunisia, andata in escandescenze perché mancava un documento per l'imbarco. La donna ha dato una manata alla barriera di plexiglas, che si è ribaltata ferendo l’addetto. La donna è stata denunciata per lesioni. L’uomo comunque non si è potuto imbarcare perchè non aveva tutti i documentii. Sull'episodio sono intervenuti il segretario generale Uiltrasporti Claudio Tarlazzi e il segretario nazionale Ivan Viglietti. «L'episodio verificatosi questa mattina a Catania - affermano - è l’ultimo di una lunga seria di aggressioni poste in essere dai passeggeri a danno del personale di terra e di volo e non è più accettabile che comportamenti simili non siano sanzionati e prevenuti». "Il tema dei 'disruptive passengers' - continuano - sta dilagando in maniera allarmante, soprattutto nei periodi di picco, laddove si verifichi un imprevisto, un ritardo, una cancellazione di un volo. Questo deprecabile fenomeno è generato anche dall’eccessivo taglio dei costi da parte di vettori, società di handling e gestori aereoportuali particolarmente spregiudicati, che tendono a ridurre al minimo gli investimenti in qualità dei servizi». "Le aggressioni ai lavoratori - continuano i due sindacalisti - sono inaccettabili. Chiediamo l’intervento immediato delle società di gestione aeroportuale affinché garantiscano maggiore sicurezza durante le operazioni di terra, dei vettori, dell’enac e delle autorità di pubblica sicurezza per rafforzare i presidi. I lavoratori non possono rischiare la loro incolumità fisica per colpe che non sono le loro. Il tema della sicurezza sul lavoro è per noi prioritario». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: