Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Colpi di pistola sparati contro l'abitazione di un avvocato a Serradifalco

Il legale ha già subito l'incendio dell'auto. Pochi giorni fa sono stati arrestati mandanti ed esecutore del rogo ed è ora sotto scorta dei carabinieri 

Di Redazione

Dopo l’incendio di tre auto, a partire dal 2018, un avvocato di Serradifalco, nel Nisseno, Maria Giambra, stanotte ha subito un altro attentato: qualcuno ha sparato cinque colpi di pistola all’indirizzo della sua abitazione di contrada Perito. Uno dei proiettili ha colpito una finestra mandandola in frantumi. Da due giorni l’avvocato viene scortata dai carabinieri. Appena tre giorni fa sempre i carabinieri avevano arrestato due persone ritenute responsabili di un attentato incendiario ai suoi danni: Valentina Garretta e Martin Marius Vasile, 29 anni, entrambi di Canicattì, nell’Agrigentino. 
 

Pubblicità

Il 18 gennaio 2020 nell’abitazione di Serradifalco dell’avvocato fu incendiata la Peugeot 3008 di famiglia.Le fiamme danneggiarono anche una tettoia in legno e un’Audi Q3 posteggiata nelle vicinanze. Il 17 giugno di quest’anno, per quell'episodio, era stato arrestato dai carabinieri Vincenzo Li Calzi, che la notte dell’incendio, secondo gli uomini dell’Arma, era in compagnia di Valentina Garretta, accusata di essere l'autrice materiale dell’incendio, essendo stata lei ad introdursi nella proprietà dell’avvocato cercando più volte di innescare il fuoco, riuscendovi solo dopo diversi tentativi. 
 asile, bracciante agricolo residente a Canicattì, secondo gli investigatori avrebbe assoldato Garetta per il danneggiamento, dietro il pagamento di circa 400 euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: