Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Colpito da intonaco e pignatte mentre lavora in una casa: grave operaio

L'uomo, cinquantenne, stava lavorando insieme ad un fratello alla messa in sicurezza di un ballatoio di un'abitazione privata a Riposto

Di Mario Previtera

Un operaio giarrese di 50 anni è rimasto ferito mentre era impegnato con il fratello a mettere il sicurezza il ballatoio di un balcone di una abitazione privata di via Roma a Riposto. Alcuni grossi frammenti di intonaco e di pignatte si sono improvvisamente staccati, finendo sulla testa dell'uomo mentre si trovava sopra il ponteggio allestito nell'immobile che si affaccia all’incrocio tra via Roma e via Concordia. L’episodio è avvenuto in pieno giorno, attorno alle 10 di questa mattina.  L'operaio è stato subito soccorso dal 118 e condotto d’urgenza al Cannizzaro di Catania. Ha riportato la frattura del cranio e, si apprende, per fortuna non corre pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Riposto accertando che il ponteggio era stato allestito abusivamente, di sabato, e che i due operai di Giarre non avevano le necessarie misure di sicurezza, tra cui quella di indossare il caschetto da cantiere. La proprietaria dell'immobile di via Roma, teatro della vicenda che poteva avere conseguenze ben più gravi e che ha incaricato la coppia di manovali, è stata deferita in stato di libertà per lesioni colpose, mentre sono diverse le sanzioni amministrative che sono state contestate dalla Spresal dell'Asp, al termine degli accertamenti tecnici nel cantiere.

Pubblicità

Il ponteggio allestito all’angolo tra via Roma e via Concordai, è stato posto sotto sequestro, mentre i vigili del fuoco del distaccamento di Riposto, allertati dai carabinieri, hanno eseguito le operazioni di messa in sicurezza.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: