Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Condanna a 30 anni per omicidio definitiva, arrestato mafioso di Barcellona Pozzo di Gotto

Salvatore Micale del clan ei barcellonesi ritenuto responsabile dell’omicidio di Giovanni Catalfamo, commesso a Barcellona il 29 settembre 1998.

Di Redazione

La Cassazione ha respinto l’ultimo ricorso contro una condanna a 30 anni di carcere e così Salvatore Micale, 48 anni, di Barcellona Pozzo di Gotto è stato arrestato e condotto in cella dove dovrà scontare la pena. Ad arrestato i Carabinieri del Ros, con il supporto dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Messina, che hanno eseguito un Ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Messina.

Pubblicità

Micale era stato condannato a anni 30 in primo grado il nel maggio del 2020, pena confermata dalla Corte d'Appello di Messina nell’ottobre dello scorso anno. Ora il 19 settembre scorso il no della Cassazione che ha respinto il ricorso rendendo così definitiva la pena.

Salvatore Micale era stato arrestato dai Carabinieri del Ros il 30 gennaio del 2019 a Barcellona Pozzo di Gotto, perché accusato dalla Dda di Messina di far parte della famiglia mafiosa dei barcellonesi nell’ambito dell’operazione Nemesi che aveva ricostruito una serie di omicidi di mafia commessi tra il 1997 e il 2001.

Salvatore Micale è stato ritenuto responsabile, in concorso con altri pregiudicati, dell’omicidio di Giovanni Catalfamo, commesso a Barcellona il 29 settembre 1998.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA