Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Corriere della droga arrestato con 6 kg di cocaina: stava entrando in Sicilia col traghetto

L'uomo avrebbe dovuto raggiungere una località dell'Isola che gli investigatori, adesso, stanno tentando di individuare

Di Redazione

 Un uomo di 33 anni, del quale non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dalla Guardia di finanza a Villa San Giovanni con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti dopo che si è scoperto che nascondeva nella sua automobile cinque panetti di cocaina per un peso complessivo di sei chilogrammi. L'arrestato, nel momento in cui è stato sottoposto a controllo dai finanzieri, era fermo agli imbarcaderi dei traghetti in attesa di trasferirsi a Messina, da dove avrebbe dovuto raggiungere una località della Sicilia che gli investigatori, adesso, stanno tentando di individuare.

Pubblicità

I finanzieri si sono insospettiti nel momento in cui Il 33enne, residente a Vibo Valentia, manifestando chiari segni di nervosismo, ha fornito risposte contraddittorie sui motivi per i quali doveva recarsi in Sicilia. I panetti di cocaina, trovati dai finanzieri grazie all’ausilio della unità cinofile, erano stati nascosti in un doppiofondo ricavato nel vano dell’autoradio della vettura.

La Procura della Repubblica di Reggio Calabria, a cui la Guardia di finanza ha inviato un’informativa in relazione all’arresto del 33enne, ha disposto indagini per ricostruire gli ultimi contatti del «corriere» della droga ed accertare se i panetti di cocaina che l’uomo avrebbe dovuto trasferire in Sicilia siano riconducibili a qualche famiglia di 'ndrangheta. Sono stati avviati, inoltre, accertamenti finalizzati a individuare i destinatari della sostanza stupefacente.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA