Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Corruzione per favori a imprenditore, tre condanne a Catania

Le condanne per Giuseppe Virlinzi, per il commercialista Giovanni La Rocca, per l’ex presidente dell’ottava sezione della locale commissione Tributaria provinciale Filippo Impallomeni e per il cancelliere Antonino Toscano

Di Redazione

Sei anni di reclusione ciascuno per l’imprenditore Giuseppe Virlinzi, 83 anni, al suo ex storico commercialista, Giovanni La Rocca, 82 anni, e all’ex presidente dell’ottava sezione della locale commissione Tributaria provinciale Filippo Impallomeni, di 76. La sentenza nel processo per corruzione emessa dalla terza sezione penale del Tribunale di Catania. I giudici hanno anche condannato a un anno di reclusione, per tentato favoreggiamento, un cancelliere di 68 anni, Antonino Toscano.

Pubblicità

Assolto invece un quinto imputato, l’ex direttore commerciale della Virauto, Agostino Micalizio. L'ex giudice Impallomeni è accusato di avere favorito aziende dell’imprenditore Giuseppe Virlinzi in contenziosi con l’Agenzia delle Entrate. Gli imputati si sono sempre dichiarati estranei alle accuse contestate loro. Gli avvocati dei condannati hanno preannunciato appello contro la sentenza. Nell’inchiesta sono confluite indagini e accertamenti del Gico e del nucleo di Polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Catania. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA