Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Droga e armi protetti da cancelli in ferro: blitz dei carabinieri in case popolari di Avola

 Maxi perquisizione alle case popolari di via Santa Lucia dove i militari hanno circondato il complesso divenuto, negli anni, un punto di riferimento per il mercato della droga e delle armi

Di Redazione

Un centinaio di militari a bordo di 50 autoradio, 3 unità cinofile ed un elicottero: è il dispositivo messo in campo dai carabinieri della Compagnia di Noto, supportati dai militari appartenenti alle compagnie carabinieri di Augusta e Siracusa, dalla Compagnia di Intervento Operativo di Palermo, dal 12° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Catania-Fontanarossa, dai Cacciatori «Sicilia», dal Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT), dal personale dei Vigili del Fuoco, dell’ENEL e dell’ASP di Siracusa, per eseguire una maxi perquisizione alle case popolari di via Santa Lucia, ad Avola. I militari hanno circondato il complesso divenuto, negli anni, un punto di riferimento per il mercato della droga e delle armi.

Pubblicità

Le perquisizioni hanno interessato numerosi appartamenti con abbattimento di cancelli in ferro posti a «protezione» di alcuni box in cui erano custoditi stupefacente e armi. Trovati 40 grammi di eroina custoditi all’interno di un contenitore di plastica, 3,6 Kg di hashish suddivisi in panetti, 250 gr di cocaina oltre a 800 euro in contanti, una pistola calibro 7,65 con 60 munizioni, 21 dosi di marijuana. Nelle aree condominiali sono stati trovati 6 cavalli che sono stati affidati alle cure dei veterinari dell’ASL e sequestrati insieme a farmaci dopanti utilizzati per gli animali che verosimilmente vengono impiegati per le corse clandestine. Denunciate trenta persone, arrestate altre tre. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: