Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Emergenza cenere nei Comuni etnei, Musumeci convoca vertice a Catania

Al Palazzo della Regione summit di protezione civile con i sindaci interessati e il capo del dipartimento regionale Salvo Cocina

Di Redazione


Dopo la nuova attività esplosiva dell’Etna, il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ha convocato per oggi, a palazzo della Regione di Catania, un vertice di protezione civile con i sindaci interessati e il capo del dipartimento regionale Salvo Cocina. Ieri si è registrata un’attività esplosiva sopra la norma che ha provocato fontane di lava e una grossa nube di cenere è lapilli che è ricaduta sui comuni etnei del versante di sud est. 

Pubblicità

Una copiosa caduta di cenere e lapilli ha interessato soprattutto i comuni di Milo, Sant'Alfio, Giarre e Fornazzo. Rallentamenti per il precipitare di materiale piroclastico si sono registrati ieri su tratti dell’autostrada Catania-Messina durante la pioggia di cenere che si è protratta per circa un'ora. 

La Soris ha attivato il protocollo di monitoraggio costante della ricaduta di cenere e ha chiamato sindaci, aeroporto e tutti gli enti competenti per verificare eventuali danni a cose o persone. 

 

 

Alcuni comuni erano ancora alle prese con la rimozione delle cenere delle precedenti eruzioni,. quando si sono ritrovati nuovamente sepolti dalla coltre nera ripiombando nello sconforto.

 

 

E ora altra cenere si aggiungerà alle montagne di sacchetti che si sono accatastati sui marciapiedi nel corso delle varie fasi di attività stromboliana dell’Etna. Il sindaco di Milo eri in uno sfogo ha fatto capire la disperazione degli amministratori e degli abitanti dei Comuni interessati dalla caduta della cenere.

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: