Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Entra con un pretesto in casa dell'ex compagna e non vuole più uscire: arrestato

I carabinieri sono intervenuti in un'abitazione di San Gregorio

Di Redazione

I Carabinieri della Stazione di San Gregorio di Catania hanno arrestato un 45enne catanese per violazione di domicilio. I militari sono stati allertati a seguito di una richiesta di intervento pervenuta, tramite il 112 Numero Unico di Emergenza, da una donna che riferiva di avere difficoltà a far uscire di casa l’ex compagno che vi si era introdotto con un pretesto. Intervenuti con tempestività nel tardo pomeriggio presso l’abitazione della richiedente, una 46enne del posto, in via Leonardo da Vinci, i carabinieri hanno constatato la presenza in casa dell’uomo, ex convivente della donna, che continuava a restare in casa nonostante l’espresso diniego della ex convivente. 

Pubblicità

Introdottosi in casa nel primo pomeriggio col pretesto di prelevare uno dei figli minori per portarlo a mare il 45enne avrebbe iniziato ad ingiuriare la donna, la quale oltre a diffidarlo dal proseguire ad usare parole irriguardose nei suoi confronti lo avvisava che in futuro si sarebbe vista costretta a non farlo più accedere in casa. Quest’ultima circostanza avrebbe indispettito a tal punto l’uomo che decideva di mettersi “comodo” in casa, manifestando peraltro l’intenzione di pernottarvi nonostante l’ex, per evitare ulteriori discussioni, si fosse allontanata nelle pertinenze dell’abitazione. A nulla sarebbe valso anche l’intervento dei genitori dell’uomo e di amici sopraggiunti nel pomeriggio per cercare di distogliere l’uomo dai suoi propositi.

Il 45enne, nonostante i reiterati e continui inviti a lasciare immediatamente l’abitazione, esternati con fermezza da parte dell’ex e più volte dai carabinieri presenti, persisteva nel suo comportamento. Pertanto, i militari intervenuti, raccolta la volontà della donna di voler procedere legalmente nei suoi confronti, procedevano a bloccarlo e ad arrestarlo. L’Autorità Giudiziaria ha disposto per il 45enne la traduzione presso il carcere di Enna ove tutt’ora permane all’esito della convalida.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: