Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Esalazioni di gas a Vulcano: sgomberate altre due case

Vertice nell'isola nel corso del quale è stata messa in evidenza la variazione dei segnali geofisici e geochimici, in particolar modo quelli legati all’attività del sistema idrotermale che alimenta le fumarole del cratere della Fossa

Di Redazione

 Si è tenuto a Vulcano un vertice alla presenza di esperti dell’Ingv, Protezione civile, prefetto di Messina e sindaco di Lipari. Al termine è stato deciso di sgomberare altre due villette situate al Porto di Levante. Salgono così a quattro le case da evacuare a causa dell’emanazione di gas che sale sulla cima del cratere. Durante la riunione è stato fatto il punto sulla situazione che ormai da settimane si registra sull'isola. E’ stata messa in evidenza la variazione dei segnali geofisici e geochimici, in particolar modo quelli legati all’attività del sistema idrotermale che alimenta le fumarole del cratere della Fossa. E' stato ribadito che la temperatura dei gas emessi dalle fumarole sull'orlo craterico è aumentata e la composizione dei gas mostra un aumento di anidride carbonica e anidride solforosa. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: