Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Esplosione Ravanusa, i funerali di Stato nella piazza della Chiesa Madre e in diretta tv su Raiuno

Ci saranno anche il viceministro Giovannini e il capo della Protezione civile Curcio. Italgas intanto "stacca" la fornitura per consentire i rilievi nella zona della tragedia

Di Redazione

Saranno celebrati venerdì pomeriggio, alle 16.30, nel piazzale antistante la Chiesa Madre di Ravanusa i funerali solenni per le nove vittime dell’esplosione di Ravanusa. Saranno presenti anche il ministro alle Infrastrutture Enrico Giovannini e il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. A officiare le esequie sarà l'arcivescovo di Agrigento, Alessandro Damiano.

Pubblicità

 

 

E per commemorare le vittime dell’esplosione il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha disposto che per domani, giornata dei funerali, alle 12, venga osservato un minuto di silenzio in tutti gli uffici dell’amministrazione regionale, incluse le società partecipate e gli enti sottoposti a controllo della Regione.

 

 


 I funerali saranno trasmessi in diretta dal piazzale antistante la Chiesa Madre domani alle 16.20 su Rai1, a cura del Tg1, con il commento di Giuseppe Lavenia e Giacinto Pinto.
 

Intanto un portavoce di Italgas Reti informa che, a «fronte dell’evacuazione dei residenti dalla zona sottoposta a sequestro a Ravanusa, per garantire il massimo livello di sicurezza, la società ha deciso di mettere temporaneamente fuori servizio le tratte della rete di distribuzione presenti nell’area sottoposta a sequestro».

A tutela della collettività, tecnici della società "attiveranno specifici cantieri nelle seguenti zone: via Savonarola angolo via Tommaso D’Aquino; via Trilussa angolo via Savonarola; via Della Pace angolo via Delle Scuole; via Trilussa angolo via Cicervacchio; via Galilei cortile civico 202; via Galilei cortile civico 204; via Galilei angolo via Della Pace. I lavori si concluderanno entro la mattinata di domani», conclude il portavoce di Italgas Reti. Lavori si concluderanno entro la mattinata di domani

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA