Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Etna, nuovo parossismo: fontane di lava e incubo cenere sui paesi

La ripresa dell'attività nel primo pomeriggio

Di Redazione

Nuovo parossismo dell’Etna che dal pomeriggio di oggi ha ripreso la sua attività stromboliana.

Pubblicità

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha reso noto che dalle 14.56 è stata osservata una ripresa dell'attività stromboliana al Cratere di Sud-Est. Già da stamattina alle 11 l'ampiezza media del tremore vulcanico ha mostrato un graduale incremento ed alle 14:40 circa ha raggiunto l'intervallo dei valori alti. Si tratta di indici che in genere “anticipano” una prossima eruzione. Il centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è localizzato nell'area del Cratere di Sud-Est ad una elevazione di circa 2900 - 3000 m sul livello del mare.

Successivamente è stato osservato il passaggio dell'attività stromboliana a fontana di lava al Cratere di SE. In base al modello previsionale la nube eruttiva prodotta si disperde in direzione ESE. Osservati anche due trabocchi lavici che interessano il settore di SW e quello di NNE, quest'ultimo avanza nella parte alta della Valle del Bove.

In diversi paesi a causa della nube di cenere si sta ripetendo il fenomeno della pioggia di piccoli lapilli, mentre le strade, balconi e terrazze si stanno ricoprendo di cenere vulcanica.

 

 

QUI SOTTO LA DIRETTA LOCAL TEAM

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA