Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Evade dai domiciliari: bloccato dai carabinieri per due giorni di seguito

L'uomo, un 33enne, era stato fermato una prima volta in viale Nitta dove era stato trovato con delle chiavi alterate, dei grimaldelli e con un'auto rubata

Di Redazione

I Carabinieri della squadra Lupi del Nucleo Investigativo e del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno denunciato un 33enne catanese in quanto gravemente indiziato del reato di evasione. 
Nello specifico i militari del Nucleo Radiomobile, durante la notte, hanno proceduto al controllo del 33enne che si trovava, unitamente ad un altro soggetto, 20enne, a bordo di un veicolo lungo viale Nitta. L’uomo inizialmente avrebbe fornito false generalità, verosimilmente per non permettere ai militari di scoprire il proprio stato di detenzione domiciliare. Dagli ulteriori accertamenti eseguiti, i carabinieri hanno scoperto che all’interno del mezzo, occultati in una borsa da donna, vi erano delle chiavi alterate e dei grimaldelli, nonché che l’autovettura stessa era di provenienza furtiva, motivo per il quale il 33enne è stato denunciato per false generalità ed evasione, mentre entrambi gli uomini sono stati deferiti per ricettazione e possesso di chiavi alterate.

Pubblicità

Nella serata successiva i Carabinieri della squadra Lupi, in viale Mario Rapisardi, hanno di nuovo riconosciuto il 33enne, sottoposto agli arresti domiciliari, mentre passeggiava a piedi. L’uomo accortosi dei militari avrebbe imboccato in tutta fretta una stradina cercando di far perdere le proprie tracce, non riuscendo tuttavia ad andare lontano in quanto subito raggiunto, bloccato e nuovamente denunciato dai militari.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: