Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Giovane donna morta in casa da giorni a Macchia di Giarre: marito lancia l'allarme

La donna, originaria di Letojanni, era madre di una bambina

Di Mario Previtera

E’ mistero sul cadavere di un donna di 32 anni rinvenuto nel tardo pomeriggio di oggi, domenica, in un basso di via Principessa Mafalda, nel cuore del centro storico della frazione giarrese di Macchia. La donna, originaria di Letojanni, sposata e madre di una bambina, secondo quanto accertato, sarebbe morta da almeno due giorni; il corpo senza vita della giovane donna, madre di una bambina in tenera età, è stato trovato nel bagno dell’abitazione dal marito che ha poi lanciato l’allarme e la cui posizione è al vaglio degli investigatori che lo stanno sentendo in queste ore.

Pubblicità

 

 

Sul fronte delle indagini, coordinate dalla Procura di Catania, non si esclude alcuna ipotesi. Il decesso sarebbe avvenuto per cause violente. Il corpo della donna avrebbe subìto una prima decomposizione per via delle alte temperature di questi giorni. Come detto, la coppia ha una figlia piccola: la bambina era con i nonni materni che vivono a Letojanni, paese di origine della vittima.

Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenuti i carabinieri del SIS, sezione investigazioni scientifiche, del comando provinciale di Catania.

Il corpo della donna è stato trasferito nell’obitorio del Cannizzaro di Catania, in attesa dell’esame autoptico.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: