Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Giovane spaccia in casa della zia che lo denuncia e lo fa arrestare

I Carabinieri ispezionando la casa hanno rinvenuto all’interno di un armadietto nella camera da letto del ragazzo, oltre 500 grammi di marijuana nonché un bilancino elettronico di precisone

Di Mario Previtera

Quell’abitazione era stata trasformata in un piccolo supermarket della droga con un andirivieni di persone che ha spinto una donna di 59anni a denunciare il proprio nipote 25enne con il quale convive. L’appartamento, alla periferia di Fiumefreddo, di fatto era diventato una piazza di spaccio e la donna esausta non ha esitato denunciare quanto stava accadendo.

Pubblicità

La segnalazione è stata riscontrata dai carabinieri della locale Stazione - allertati dalla donna al 112, dopo una furibonda lite con il nipote – che hanno subito fatto scattare la perquisizione domiciliare. I militari dell’Arma ispezionando la casa hanno rinvenuto all’interno di un armadietto nella camera da letto del ragazzo, oltre 500 grammi di marijuana nonché un bilancino elettronico di precisone. Durante le operazioni di perquisizione, il presunto pusher, posto dinanzi alle proprie responsabilità, se l’è assunte in pieno. Il giovane che ha precedenti specifico - era stato fermato nel 2017 - è stato quindi arrestato in flagranza di reato poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’arrestato è stato associato al carcere di piazza Lanza a Catania.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: