Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Gita al mare fatale per centauro di Aidone: si schianta con la moto e muore

La vittima è Emanuele Calcagno, 24 anni, deceduto in seguito all'incidente avvenuto nella strada che collega Santa Croce di Camerina a Scoglitti

Di Angela Rita Palermo


Aveva 24 anni, Emanuele Calcagno, il giovane aidonese deceduto a seguito dell’incidente avvenuto, nel pomeriggio di domenica scorsa, in territorio ragusano, lungo il tratto che collega Santa Croce di Camerina a Scoglitti. Nelle vicinanze del demanio forestale di Randello, il giovane che, alla guida della sua moto, procedeva da solo, per cause che sono al vaglio delle forze dell’ordine avrebbe perso il controllo del veicolo, finendo fuori strada e impattando violentemente. A nulla sono serviti i soccorsi, per il giovane non c’è stato niente da fare.

Pubblicità

Un bel ragazzo Emanuele; chi lo conosceva lo descrive solare, pieno di vita, con tanto entusiasmo, come lo sono d’altronde i giovani di quest’età. Le moto, assieme ai cavalli, erano le sue passioni. Lavorava nella zona artigianale e la moto, coinvolta nell’incidente, l’avrebbe acquistata un paio di mesi fa. E in sella alla sua moto ha voluto effettuare, in questa assolata giornata festiva, una gita fuori porta, al mare, per rientrare a casa in serata.

La notizia della sua morte ha squarciato il silenzio domenicale, determinato anche dalla zona rossa in cui si trova ancora Aidone, provocando incredulità e sgomento. Un altro nuovo grande dolore che tocca i cuori della comunità aidonese a distanza di pochi giorni dalla morte dei coniugi Gallani-Minincleri, portati via dal Covid. Tutto il paese si stringe attorno al grande, incolmabile dolore dei genitori Donatella e Filippo, della sorella Fabiana e dei parenti per la giovane vita spezzata. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: