Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

I sindacati: «Nennun confronto con la Regione sui Centri per l'impiego»

Cgil, Cisl e Uil Sicilia denunciano  «l'inerzia del Governo Musumeci. In Sicilia è tutto fermo»

Di Redazione

 «Ancora oggi non si sa nulla del bando per il potenziamento dei Centri per l’Impiego che prevede l'assunzione di oltre mille addetti. Così come non c'è stato alcun confronto con le organizzazioni sindacali sulle linee guida di Garanzia Giovani 2». Lo affermano Cgil, Cisl e Uil Sicilia con Monica Genovese, Rosanna Laplaca nel «denunciare l'inerzia del Governo Musumeci». «Nonostante le numerose richieste d’incontro - aggiungono i sindacati - si continua a fare a meno di confronto e concertazione e, nei fatti, si procede in assoluta autonomia escludendo i sindacati dalla scrittura delle linee guida dei provvedimenti che riguardano migliaia di cittadini. In Sicilia è tutto fermo, per questo continuiamo a chiedere un cambio di passo e un confronto serio. Restiamo, inoltre, in attesa di conoscere quali determinazioni questo Governo intende assumere in materia di lotta al lavoro nero - concludono i sindacati - considerato che disponiamo a livello regionale di soli 63 ispettori e che non aver costituito l'ispettorato nazionale del lavoro ci escluderà dalle risorse del Pnrr». (ANSA). 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA