Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Il giallo della spiaggia di Romagnolo: il cadavere è quello di un cuoco palermitano

Era stato trovato nei giorni scorsi da un passante. Identificato grazie alle impronte digitali

Di Redazione

E’ stato identificato dai carabinieri il cadavere dell’uomo trovato nel lungomare di Romagnolo a Palermo. Si tratta di Giovanni D’Ignoti, 58 anni, cuoco palermitano. L’uomo viveva nella casa a Ciaculli dei genitori entrambi deceduti. Proprio in quella casa nei giorni scorsi i militari avevano eseguito una perquisizione. L’uomo, scomparso da alcuni giorni, era sposato e con due figli.

Pubblicità

 

 

Il corpo era stato trovato ieri pomeriggio nell’arenile con una ferita alla testa. I militari sono arrivati a identificarlo grazie alle impronte digitali. D’Ignoti indossava un paio di jeans e una felpa a girocollo di colore grigio. Il corpo è stato trasportato a riva dalle onde. Ad accorgersi della sua presenza è stato un passante.

 

 

La prima ispezione cadaverica eseguita dal medico legale, avvisato dai carabinieri, aveva fatto emergere la presenza di una piccola ferita alla fronte. Un taglio e una ecchimosi compatibili con una caduta sugli scogli prima finire in acqua. Per chiarire le cause della morte la procura ha disposto l’autopsia che verrà eseguita all’istituto di Medicina Legale dell’ospedale Policlinico. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: