Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Il giudice non deposita le motivazioni, tre presunti boss scarcerati

Tre presunti uomini d'onore di Borgetto tornano in libertà, scarcerati dopo 6 anni di detenzione, per decorrenza dei termini

Di Redazione

Tre presunti boss di Borgetto, nel Palermitano, tornano in libertà, scarcerati dopo 6 anni di detenzione per decorrenza dei termini: il giudice di appello che li ha condannati, dopo quasi due anni non ha depositato le motivazioni, mentre i termini per la custodia cautelare sono scaduti. I tre sono Nicolò Salto, che aveva avuto in appello 18 anni; Giuseppe e Francesco Giambrone, padre e figlio (rispettivamente condannati a 15 e a 9 anni). In realtà ne figura un quarto tra i condannati, Antonio Salto, il quale aveva avuto inflitti 12 anni, ma è latitante. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: