Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

In Sicilia ancora estate con l'anticiclone Bacco: ecco quando arriverà il break autunnale

Nei prossimi giorni si torneranno a sfiorare anche 40 gradi, al Nord però già da venerdì cambierà tutto

Di Redazione

Torna l’estate con l’anticiclone Bacco e in Sicilia nei prossimi giorni si torneranno a sfiorare anche i 40 gradi. Ma a breve un flusso di aria artica ci porterà nell’autunno in poco tempo. E' quello che dicono le previsioni dei maggiori siti di meteo italiani che fanno il punto della situazione lungo tutto lo Stivale.

Pubblicità

Secondo Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it , l’alta pressione proteggerà gran parte delle regioni fino a mercoledì 14, garantendo giornate ampiamente soleggiate e temperature in graduale aumento. I valori massimi torneranno a toccare punte superiori ai 30°C al Centro-Nord e nuovamente fino a 37-38°C al Sud, a partire da martedì, dapprima in Sardegna, poi su Sicilia, Calabria e Puglia.

Da giovedì 15, una perturbazione sospinta da venti meridionali colpirà Alpi, Prealpi e soprattutto Toscana e Umbria e l’alta pressione delle Azzorre dall’oceano Atlantico inizierà a innalzarsi verso il Polo Nord. Questo movimento richiamerà aria fredda che velocemente dalla Scandinavia raggiungerà l’Italia. Da venerdì e nel weekend 17-18 Settembre l’aria artica farà il suo ingresso dalla Porta della Bora (Alpi Giulie) provocando non solo un intenso peggioramento del tempo dal Nordest verso le regioni adriatiche centrali, ma anche un drastico calo delle temperature, dapprima al Settentrione poi anche sul resto d’Italia. Si passerà così dall’estate all’autunno in poco tempo. 

Previsioni queste che interessano poco la Sicilia, dove le temperature resteranno estive almeno sino a martedì-mercoledì della prossima, quando entrerà ufficialmente la stagione autunnale e si potrebbero vedere la prime piogge.

Anche il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara parla di un «sussulto dell’estate sull’Italia con l’arrivo nelle prossime 48 ore dell’anticiclone africano» con temperature in costante aumento, su valori ben superiori alla media del periodo. In particolare al Sud, Sicilia e Sardegna entro mercoledì si potranno registrare punte di 35-37°C se non picchi localmente superiori. Punte di oltre 30°C si potranno comunque registrare anche al Nord, fino a 33-34°C al Centro. «Il sole ormai più basso sull’orizzonte e la minor durata delle ore di luce favorirà ad ogni modo un calo termico abbastanza repentino durante le ore serali, con nottate comunque fresche in particolare sui settori interni».

«Già mercoledì l’anticiclone africano mostrerà i primi segnali di cedimento sul Nord Italia, dove giungeranno i primi rovesci e temporali sparsi in particolare su Alpi e Nordovest – prosegue Ferrara  – nubi in progressivo aumento anche sul resto del Centronord ma fenomeni al più isolati. Tra giovedì e venerdì atmosfera decisamente più instabile al Centronord con rovesci e temporali sparsi, che a tratti potranno risultare violenti, accompagnati da grandine e/o colpi di vento o a carattere di nubifragio. Tra le regioni più a rischio in tal senso Toscana, Umbria, Lazio e in generale il Nordest».

La nostra Isola come detto resterà ai margini di tutto ciò.  «Ma - avverte Ferrara di 3bmeteo - nel prossimo fine settimana un vasto fronte freddo in discesa dal Nord Europa potrebbe infine portare l’autunno anche sull’Italia, con rovesci e temporali che da Nord si esenteranno al Sud ma soprattutto un sensibile calo delle temperature.  «Dal momento che mancano ancora molti giorni, si tratta di una linea di tendenza che andrà confermata con le prossime analisi» concludono i meteorologi di 3bmeteo.com

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA