Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

In un video sconvolgente di Selvaggia Lucarelli i rifiuti attorno a Noto. L'assessora: «Inammissibile»

La giornalista in vacanza in Sicilia denuncia lo scempio di quello che dovrebbe essere Patrimonio dell'Umanità

Di Redazione

C'è sempre bisogno dell'aiuto di qualche vip quando si tratta di denunciare lo schifo che c'è in Sicilia ai bordi delle strade, dove troppo spesso sporcizia e discariche deturpano l'ambiente. E' vero che ci sono associazioni locali lo fanno ogni giorno. E' vero che anche noi come stampa locale nel nostro piccolo proviamo a spronare amministrazioni e cittadini a tenere pulito. Ma è anche vero che una mano non guasta mai. Soprattetto se arriva da una persona che ha un certo seguito anche sui sociale network. E in questo caso arriva dalla giornalista Selvaggia Lucarelli che - in vacanza in Sicilia dove ha affittato una casa - ha postato sui sociale un video abbastanza sconvolgente di una strada intorno a Noto, la cosiddetta capitale del Barocco e patrimonio dell'Unesco, cosparsa di rifiuti in ogni dove. 

Pubblicità

Il video è accompagnato anche da alcuni problemi che la giornalista del Fatto Quotidiano sta incontrando per smaltire la spazzatura a Noto: «Ho tentato di fare la differenziata a Noto, come obbligatorio -scrive su Twitter - . Ho scomodato tutti, ho segnalato al sindaco, protestato col proprietario della villa che ho affittato, medico e candidato sindaco di Rosolini. La proprietà non ha i mastelli che deve dare il Comune.Intorno c’è questo».

Sulla questione è intervenuta l’assessora all’Energia e ai Servizi di pubblica utilità, Daniela Baglieri: «Non è ammissibile che il valore delle risorse turistiche del territorio siciliano venga deturpato a causa dei rifiuti abbandonati per strada».

 

 

«Il problema dell’abbandono della spazzatura in strada - aggiunge l'assessore - non è nuovo per i siciliani e non rappresenta affatto un bel biglietto da visita per le nostre città. Proprio per questo ho appena sentito telefonicamente il sindaco di Noto, al quale ho manifestato ampia disponibilità a collaborare alla concreta promozione di iniziative di sensibilizzazione per incentivare comportamenti virtuosi da parte dei cittadini. Ho inoltre ribadito l’importanza della massima vigilanza sul rispetto dei contratti di raccolta. La complessità del problema richiede che ognuno faccia la propria parte e Il governo Musumeci intende fare la propria».

 

Baglieri si è resa disponibile ad incontrare gli imprenditori e a supportare il Comune di Noto per contrastare le micro-discariche abusive. 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: