Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Fiamme ormai domate a Linguaglossa ma in Sicilia è ancora rischio incendi

Le fiamme hanno divorato un’area boschiva ai piedi dell'Etna con diverse coltivazioni, per lo più vitigni

Di Redazione

E’ stato domato l’incendio che la notte scorsa ha divorato a Linguaglossa (Catania) un’area boschiva nella frazione Presa, a ridosso del Parco dell’Etna, distruggendo alcuni vigneti e casolari. Per contrastare il fuoco sono intervenuti Canadair ed elicotteri. lo ha recono to il sindaco Salvatore Puglisi, aggiungendo di aver avviato la bonifica del sottobosco ed aver riaperto la Mareneve. 
 «Le fiamme - ha detto Puglisi - si sono fermate. Abbiamo avuto ettari di terreno patrimonio dell’Unesco distrutti ma grazie a Dio non ci sono state vittime e non c'è stato bisogno di far evacuare abitazioni. Questi incendi sono di origine dolosa e vanno contrastati alla fonte. Abbiamo approvato una delibera che concede sgravi per cinque anni da tutti i tributi comunali pere chi denuncia i piromani». 

Pubblicità

E per la giornata di domani è ancora bollino rosso per la Sicilia. La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino con massimo livello di allerta nelle province di Palermo, Catania, Enna, Agrigento e Caltanissetta. Ancora rosso il rischio ondate di calore per la città di Palermo con temperature percepite fino a 37°.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: