Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ispica: tunisino sospettato di furto fermato dai carabinieri, estrae un coltello e li ferisce

L’uomo è stato fermato di notte ad un posto di blocco nella zona di Ponte Cipolla

Di Redazione

I carabinieri hanno arrestato un tunisino di 35 anni, disoccupato, sorpreso alla guida di un’auto rubata. L’uomo è stato fermato di notte ad un posto di blocco nella zona di Ponte Cipolla, nei pressi di Ispica. L’uomo, alla vista dei militari, ha ingranato la marcia ed è fuggito in direzione del centro abitato di Rosolini. I carabinieri lo hanno inseguito e bloccato nella zona di contrada Perpetua dove l'uomo, abbandonata la vettura, aveva cercato di fuggire a piedi.

Pubblicità

Quando i carabinieri si sono avvicinati, il tunisino ha estratto un coltello ed ha aggredito i militari, che sono stati feriti lievemente al volto e alle braccia. È stato arrestato per i reati di lesione personale, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Si trova in carcere a Ragusa. L’arresto è già stato convalidato.

Nella zona di Ispica, Pozzallo e Rosolini si sono verificati numerosi furti ai danni di privati e di esercizi commerciali: i carabinieri avevano avviato dei controlli e dei posti di blocco. Il tunisino è sospettato di essere uno degli autori dei furti. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA