Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

L'ex dirigente della Regione Anna Rosa Corsello condannata a 3 anni e mezzo per peculato

Era accusata di essersi autoliquidata illegittimamente i compensi di commissaria liquidatrice delle società partecipate Biosphera e Multiservizi

Di Redazione


La terza sezione del tribunale di Palermo, presieduta da Fabrizio La Cascia, ha condannato l’ex dirigente regionale Anna Rosa Corsello a tre anni e mezzo di reclusione per peculato. Era accusata di essersi autoliquidata illegittimamente i compensi di commissaria liquidatrice delle società partecipate Biosphera e Multiservizi.

Pubblicità

Secondo i pubblici ministeri, coordinati dal procuratore aggiunto Sergio Demonitis, l’ex dirigente avrebbe incassato le somme indebitamente in quanto la retribuzione che riceveva da dirigente comprendeva anche gli emolumenti relativi alla mansione di commissaria liquidatrice.

Corsello, oggi in pensione, si sarebbe fatta pagare compensi per oltre 170 mila euro tra il 2011 e il 2015. L’ex dirigente era stata in precedenza assolta in altri due processi dall’accusa di peculato. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: