Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

L'ex rettore Basile intercettato: «Gli ho comprato il robot e ora devono darci 100 mila euro»

Le carte dell'inchiesta: Il professore era a caccia di sponsor che finanziassero il congresso nazionale della Società italiana di chirurgia e per questo non esitava a esercitare pressioni

Di Vittorio Romano

Il prof. Francesco Basile era a caccia di sponsor che finanziassero il congresso nazionale della Società italiana di chirurgia, svoltosi poi alle Ciminiere di Catania sotto la sua presidenza, e per questo non esitava a esercitare pressioni.
Il 5 maggio 2021 Basile contatta - in presenza del suo collega Luigi Piazza e dell’amministratrice della New Congress Sabrina Rubeo - Giovanni Trovato, ad della Medical Ti, società partner di AB Medica: «... perché ci sono discorsi importanti di vario titolo, alcuni interessano me e alcuni te... siccome so di movimenti di acquisti vari in Sicilia, volevo parlare con te per vedere come potevo esserti utile».
Basile spiega a Piazza e Rubeo che Trovato «... è quello che mi ha fatto una capa tanta per comprare il robot e io glielo comprai il robot! 2 milioni e mezzo. Capito? Quindi voglio vedere... Secondo me, AB Medica, io gli dirò: meno di 100.000 euro non ti presentare... se non gli boicotto tutti i robot che ci sono... in lista d’arrivo...». 
 Basile rimarcava gli acquisti effettuati dalla propria azienda ospedaliera in favore di AB Medica e prospettava al rappresentante la possibile compromissione dei rapporti commerciali con la società. «... devono capire i milanesi che se vogliono lavorare con un certo ritmo, un certo livello, devono anche... venirci incontro nelle nostre esigenze. Non è che possono solo chiedere!».
Sintetizzando, quindi, scrive il gip, il Basile ha costretto i vertici di AB Medica a corrispondere un contributo di sponsorizzazione di 80.000 euro per il congresso della Sic.
Al Basile si contesta un ulteriore reato di concussione commesso sempre in occasione dell’organizzazione del congresso Sic. Avrebbe costretto la Sales Agent di “Politech H & A Italia srl” a promettere indebitamente a nome dell’azienda da lei rappresentata e poi a versare la dazione di una sovvenzione, in veste di sponsor. 
Ma il 24 agosto 2021 Basile apprendeva che l’azienda non voleva procedere alla sponsorizzazione e contattava la Panebianco: «Buongiorno... senta mi hanno comunicato adesso che voi non parteciperete al congresso della Sic». 
Panebianco: «Sì, hanno mandato questa comunicazione da Milano». Basile: «Eh, ma si rendono conto di cosa significa questo, vero? ... vorrei che lei facesse presente a chi di dovere che amor con amor si paga... non è corretto che voi chiedete collaborazione e non ce la offrite... lo faccia presente perché io sono disponibile a chiudere tutte le porte». L’intervento sortiva l’effetto voluto, tanto è vero che la Politech risulta essere stata inserita tra gli sponsor del congresso catanese della Società italiana di chirurgia.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA