Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

L'anatema del vescovo contro i piromani: «Siete fuori dalla Chiesa»

Mons. Giuseppe Marciante ha puntato il dito contro chi desertifica la nostra terra «a vantaggio di sporchi interessi economici verso destinatari che per il nostro colpevole silenzio resteranno anonimi»

Di Redazione

Il vescovo di Cefalù, Giuseppe Marciante, durante l’omelia per i festeggiamenti del Santissimo Salvatore, parlando degli incendi ha detto «Chi si macchia di tale reato si pone fuori dalla comunione della Chiesa in quanto ha commesso un crimine contro il Creatore mettendo a rischio la vita delle persone e la distruzione del bene ambientale prezioso per la sopravvivenza di tutte le sue creature».

Pubblicità

«Purtroppo i tristi episodi dei funesti incendi, ad opera di mani criminali, di questi giorni caldi di agosto - ha continuato - mi spingono a pensare che ci troviamo di fronte a un pianificato disegno di desertificazione della nostra terra a vantaggio di sporchi interessi economici verso destinatari che per il nostro colpevole silenzio resteranno anonimi». La Diocesi destinerà, tramite la Caritas diocesana, la colletta di domenica 8 agosto per aiutare chi ha subito gravi danni dagli incendi. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA