Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

La lite e poi la coltellata, un ventenne muore dissanguato nel Palermitano

La vittima è Vincenzo Trovato, 22 anni. Fermato un trentenne 

Di Redazione

Una lite per futili motivi sarebbe la causa del delitto, avvenuto la notte scorsa sul lungomare Felice D’Anna a Balestrate, nel palermitano. La vittima è Vincenzo Trovato, 22 anni, nato negli Usa, ma residente a Trappeto, un piccolo centro limitrofo al luogo dell’omicidio. E' deceduto per una coltellata che gli ha provocato una profonda ferita che ha rescisso probabilmente l’arteria femorale. Il giovane è morto per dissanguamento nella guardia medica, dove è giunto accompagnato dai suoi amici. Un trentenne sospettato dell’assassinio è stato fermato nel tardo pomeriggio. Il provvedimento della procura sarà convalidato domani dal gip. Secondo una prima ricostruzione dei fatti i due giovani avrebbero litigato verbalmente e poi si sarebbero picchiati. L'indagato avrebbe ferito il 22enne e sarebbe fuggito. Da quanto accertato non è arrivata alcuna chiamata al 112 per segnalare la rissa e dunque non c'è stato alcun intervento dei militari dell’Arma. Al vaglio degli investigatori per tutta la mattina ci sono state le immagini di alcune telecamere. Ieri sera sul lungomare c'era tanta gente che ballava come capita spesso in queste sere d’agosto.

Pubblicità

 

 

L’ultima «storia» sul profilo Instagram di Trovato è stata pubblicata intorno alla mezzanotte. Nel breve video il giovane non inquadra il proprio volto ma mostra la folla che danza in un locale, forse proprio a Balestrate. "Siamo molto scossi per quanto successo. La nostra collettività non è abituata a fatti così violenti. Per quanto ne so ieri i lidi erano chiusi e non avevano organizzato serate danzanti. Mi erano arrivati dei messaggi dove mi segnalavano un trambusto nel lungomare. Poi stamattina ho appreso della morte di Trovato», dice il sindaco di Balestrate Vito Rizzo. «La nostra è una comunità tranquilla - aggiunge - Risse non mi risultano e non avevamo mai avuto il timore che potesse verificarsi un fatto così grave. Sono davvero dispiaciuto».

Aggiunge il sindaco di Trappeto, Santo Cosentino: «Enorme è l’amarezza per una morte inaccettabile, che ha portato via un giovane di tante prospettive di vita futura. Tutto ciò provoca sicuramente tanta rabbia e per cui auspico che quanto prima, le autorità competenti, possano fare maggiore chiarezza su quanto accaduto». L'Amministrazione Comunale, in segno di cordoglio e di dolore, ha sospeso tutte le manifestazioni estive in programma per il mese di agosto. Inoltre il sindaco ha deciso di proclamare il lutto cittadino nella giornata delle esequie di Vincenzo, in segno di vicinanza di tutta la comunità trappetese alla famiglia. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA