Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Mafia a Catania, le condanne sono definitive: sette in carcere (e c'è il rampollo dei Nizza)

Ordine di carcerazione per i presunti affiliati ai clan Santapaola Ercolano: dovranno scontare pene tra i 10 e 12 anni

Di Redazione

Le pene sono diventate definitive e i carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania, arrestando sette catanesi ritenuti presunti affialiti ai clan etnei e coinvolti nell’operazione polaris. Si tratta di Francesco Conte di 38 anni, di Giovanni Tomaselli di 34, Francesco D’Agata di 46, Natale Dario Nizza di 28, Antonio Raineri di 27, Mario Salvatore Saitta di 39 e di Giuseppe Vinciguerra di 33.

Pubblicità

L’attività investigativa, svolta dai militari della Compagnia di Catania Piazza Dante con l’operazione “Polaris” aveva disarticolato il clan capeggiato dall’allora latitante Andrea Nizza, poi arrestato nel gennaio del 2017 dai Carabinieri del Reparto Operativo di Catania, specializzata nel traffico e nello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere di San Cristoforo, con l’aggravante mafiosa perché affiliati al clan Santapaola-Ercolano.

Tra gli arrestati anche Natale Dario Nizza, nipote di Andrea.

Gli arrestati dovranno espiare la pena residua quantificata in 11 anni 10 mesi e 20 giorni per il Conte, 10 anni 5 mesi e 10 giorni per Tomaselli, 12 anni 10 mesi e 20 giorni per Vinciguerra, tutti ristretti presso il carcere di Siracusa.

Analogamente, presso il carcere catanese di Bicocca, dovranno espiare 10 anni 5 mesi e 10 giorni D’Agata, 8 anni e 10 mesi Nizza, 9 anni 1 mese e 10 giorni Raineri e 10 anni e 1 mese Saitta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA