Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Mafia, anche un cavallo di razza tra i beni confiscati a due imprenditori agrigentini

Il valore complessivo è di circa 500 mila euro. Entrambi furono arrestati nel 2018 e successivamente condannati

Di Redazione

C’è anche un cavallo di razza, oltre a cinque appartamenti, auto, moto e quote azionarie, tra i beni confiscati, su provvedimento del Tribunale di Palermo, dalla Direzione Investigativa Antimafia a due imprenditori originari di Favara, Stefano e Gerlando Valenti, attivi nel settore edilizio e del movimento terra. Il valore complessivo dei beni confiscati è di circa mezzo milione.

Pubblicità

Gli imprenditori sono stati arrestati per mafia nel 2018 ed entrambi sono stati condannati a 6 anni e 8 mesi di reclusione per il reato di associazione mafiosa.

Secondo la Dia di Agrigento i due sarebbero riusciti nel tempo ad incrementare il loro patrimonio attraverso i rapporti con i vertici mafiosi siciliani. L’attività è Per i due imprenditori è stata disposta anche la sorveglianza speciale di PS con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA