Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Meteo: gran caldo fino a martedì, poi Caronte ci lascerà respirare

L'anticiclone africano farà spazio a quello delle Azzorre. Possibili anche temporali pomeridiani, Catania e Messina: domenica da bollino rosso

Di Redazione

Il gran caldo di questi giorni dovrebbe durare almeno fino a martedì prossimo, con temperature fino a 42-43 gradi nelle Isole maggiori: sarà seguito da un meteo-ribaltone" che porterà temporali pomeridiani e nel fine settimana un abbassamento della colonnina di mercurio.

Pubblicità

La previsione è di Mattia Gussoni, meteorologo de iLMeteo.it.

«E' in corso - sottolinea - una fase rovente su tutta l'Italia con le temperature che toccheranno punte massime ben oltre i 35 gradi, soprattutto in Val Padana, sulle zone interne delle due Isole maggiori (qui addirittura si potrebbero toccare i 42-43 gradi) e su parte del Centro (39 a Firenze e Roma)».

Dopo martedì, secondo Gussoni, c'è un'elevata possibilità di temporali pomeridiani a causa delle infiltrazioni, soprattutto alle quote medie, di correnti più fresche e umide da Ovest-Nord Ovest. «Per il prossimo fine settimana, invece - conclude il meteorologo - è possibile un ridimensionamento delle temperature, con un caldo senza eccessi, grazie al ritorno in grande stile dell'anticiclone delle Azzorre che di fatto si sostituirebbe al più rovente africano». 

In lieve calo le città italiane da bollino rosso, dove cioè il rischio caldo è massimo per tutta la popolazione, non solo per le fasce a rischio. Se oggi sono 22 i centri urbani particolarmente minacciati dalle alte temperature, domani domenica saranno 20: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo. Questo quanto risulta dal bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute.  A causare la riduzione dei bollini rossi a 20 nella giornata di domani è il passaggio in giallo (stato di pre-allerta per le ondate di calore) di Ancona e Palermo. Le città con il bollino arancione (rischio caldo per i più fragili), oggi sono due (Milano e Verona, e resteranno tali fino a domani).  Infine in giallo oggi ci sono 3 città (Genova, Torino e Venezia, anche domani assieme ad Ancona e Palermo) . Genova, Torino e Venezia, gialle ieri, oggi e domani, sono quindi le tre città toccate solo marginalmente dall’ondata di caldo di questi giorni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: