Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Migranti, la donna eritrea morta in naufragio sarà sepolta a Favara

La donna viaggiava, verso la Sicilia, insieme con il figlio di 14 anni che è stato recuperato in vita

Di Redazione

La donna eritrea che è morta dopo che la «carretta del mare», nella notte fra giovedì e venerdì, si è capovolta e tutti i migranti a bordo sono finiti in mare, verrà tumulata a Favara, in provincia di Agrigento. Il sindaco Antonio Palumbo ha raccolto l’appello - l’ennesimo in occasione di migranti deceduti nelle acque antistanti a Lampedusa - del prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa. La donna viaggiava, verso la Sicilia, insieme con il figlio di 14 anni che è stato recuperato - così come altri 23 connazionali e altre persone di diversa nazionalità - dalle motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: