Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Morta a 17 anni, cinque medici condannati nel Palermitano

Secondo quanto ricostruito nel processo i medici non avrebbero diagnosticato a Myriam Battaglia una trombo embolia polmonare

Di Redazione

Il giudice del tribunale di Termini Imerese Vittorio Alcamo ha condannato per omicidio colposo a due anni di carcere, pena sospesa, i medici dell’ospedale Cimino Alessandro Casimo, Giuseppe Catanesi, Alessandro Chines, Giuseppe La Rocca e l’anestesista Valeria Romano per la morte di Myriam Battaglia di 17 anni avvenuta nel 2016. E’ stato assolto il medico Domenico Di Vincenzo difeso dagli avvocati Giovanni Di Benedetto e Francesco Paolo San Filippo. Secondo quanto ricostruito nel processo i medici non avrebbero diagnosticato una trombo embolia polmonare. 

Pubblicità

Il quadro clinico, invece, fu erroneamente trattato come un caso di addome acuto con emorragia pelvica. I medici condannati dovranno risarcire i familiari di Myriam, parte civile al processo con l’assistenza all’avvocato Claudio Alessandro Colli. I legali dei medici condannati hanno preannunciato che presenteranno appello. (Y93-Sr).
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: