Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Morte neonata, rinvio a giudizio per 4 medici dell'ospedale di Taormina

Il 3 luglio del 2018 Beatrice Morici era entrata in sala operatoria nell'ospedale messinese per un intervento che doveva durare 4 ore, ma qualcosa era andato storto. La piccola era quindi stata trasferita a Roma

Di Redazione

Il gup di Messina Tiziana Leanza ha rinviato a giudizio 4 medici nell’ambito dell’inchiesta sulla morte della piccola Beatrice Morici deceduta il 30 agosto del 2018 all’ospedale «Bambino Gesù» di Roma dove era stata portata dopo un intervento nel reparto di Cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale di Taormina per una malformazione con la quale conviveva senza sintomi dalla nascita. I genitori della piccola, difesi dagli avvocati Antonio Cozza e Nicodemo Gentile, da anni chiedono giustizia ritenendo ci siano responsabilità dei medici. Il 3 luglio del 2018 la neonata era entrata in sala operatoria all’ospedale di Taormina per un intervento che doveva durare 4 ore, ma qualcosa era andato storto, la piccola era uscita dopo 12 ore ed era stata immediatamente portata in Terapia intensiva. Il cardiochirurgo, uscito dalla sala operatoria, aveva detto ai genitori che l’intervento era stato più complicato del previsto,. La neonata, dopo poco aveva avuto un arresto cardiaco e un’ischemia cerebrale, era stata trasferita a Roma dove era morta dopo 68 giorni. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: