Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Naufragio Lampedusa, il sindaco Martello: «Continua il silenzio assordante di Draghi»

La Procura di Agrigento, intanto ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti, per il ribaltamento del barcone avvenuto all'alba

Di Redazione

«Non si vuole prendere coscienza di quello che succede nel Mediterraneo, non vale a nulla la solidarietà che, adesso, ci arriverà. Perché la solidarietà deve essere vera e concreta». Lo ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, dopo l’ennesima tragedia di migranti. 

Pubblicità

 «Continua il silenzio nei confronti del sindaco di Lampedusa - ha aggiunto - da parte del presidente Draghi. Sono passati 15 giorni, se non di più, da quando ho chiesto d’essere convocato per discutere di quello che avviene nel Mediterraneo. Ed essendo presente sul territorio, potrei sicuramente portare una visuale diversa sul fenomeno». 

La Procura di Agrigento, intanto ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti, per il naufragio avvenuto all’alba di oggi al largo di Lampedusa e costato la vita ad almeno sette migranti. Mentre altri 48 sono i superstiti. Il Procuratore Luigi Patronaggio, che coordina l’indagine, sta valutando se disporre l’autopsia sui corpi. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA